Farmaci equivalenti o generici: 10 risposte utili

Posted by

1. Si dice farmaco generico o equivalente?

Generico è il vecchio nome, per iniziativa del Ministero della salute esso è stato sostituito dal più appropriato “equivalente”.

2. Cosa sono i farmaci equivalenti?
Sono farmaci che contengono la stessa quantità di principio attivo e che hanno la stessa biodisponibilità. Il farmaco per avere la stessa biodisponibilità deve avere dimostrato con prove su volontari che la quantità e la velocità con cui viene assorbito e con cui va in circolo nell’organismo deve essere uguale

3. Quando possono essere prodotti i farmaci equivalenti?

L’azienda che ha sviluppato un farmaco ha il brevetto sullo stesso, cioè lo produce in esclusiva per un certo numero di anni (in genere 10) in modo da potere recuperare quanto ha investito in ricerca per sintetizzarlo. Alla scadenza tutte le aziende lo possono produrre.

4. Perché gli equivalenti costano meno?

Perché gli unici costi oltre a quelli di produzione e distribuzione, sono limitati a dimostrare la bioequivalenza rispetto al farmaco cosiddetto di marca.

5. Il Servizio Sanitario Nazionale (SSN) quali benefici ha grazie agli equivalenti?

Gli equivalenti come abbiamo visto hanno un costo inferiore e quindi il SSN realizza grossi risparmi che consentono l’accesso a terapie efficaci e di qualità a tutti.

6. Come funziona il rimborso da parte del SSN

I farmaci inseriti nella cosiddetta “fascia A” sono rimborsati con un prezzo di riferimento stabilito dall’AIFA, l’agenzia del farmaco del Ministero della salute, in genere il prezzo degli equivalenti è pari al prezzo di riferimento e solo in alcuni casi superiore e in quel caso in farmacia ci viene chiesta la differenza.

7. Scegliendo il farmaco “originator” in genere si paga un ticket delle volte anche sostenuto perché?

Le aziende produttrici in genere distribuiscono lo stesso farmaco in tutta Europa e quindi devono mantenere un prezzo molto vicino per evitare che quanto distribuito in Italia con un prezzo che è quasi sempre più basso finisca in altre parti di Europa.

8. Questi farmaci sono utilizzati da 10 anni e oltre, li possiamo considerare vecchi o superati?

Sono farmaci utilizzati da anni e su un gran numero di pazienti e continuano ad essere usati perché hanno dimostrato la loro utilità e sicurezza.

9. Come viene dato il nome agli equivalenti?

Molto semplice è il nome del principio attivo seguito dal nome della casa che lo produce.

10. In Farmacia Molara voi consigliate gli equivalenti e voi farmacisti personalmente li usate?

Noi li consigliamo e quando necessario li utilizziamo in quanto non ci sono ragioni scientifiche che ci porterebbero a non utilizzarli.

a cura di Giuseppe Patti by Farmacia Molara 2017-2019

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...