L’arte fa bene alla salute

Posted by

Una mostra fotografica in farmacia perché? E che relazione c’è con ciò che noi facciamo ogni giorno?
La protezione della nostra salute è stata per tanti anni affidata solamente alla medicina. La malattia è stata al centro dell’attenzione e il ricorso ai farmaci ha portato indubbiamente ad un allungamento della vita media. Adesso l’obiettivo non è solo vivere di più, ma è soprattutto vivere meglio.

Un nuovo paradigma
Per seguire efficacemente le persone nel loro percorso di cura, dobbiamo metterle al centro dell’attenzione ed il nuovo paradigma malessere-benessere deve sostituire l’ormai vecchio malattia-salute. La promozione della salute come risorsa della vita quotidiana che mira al benessere è di fondamentale importanza, così come ci esorta l’organizzazione mondiale della sanità.

Quali attività possono concorrere al raggiungimento del benessere?
Le campagne di prevenzione e sugli stili di vita a cui partecipiamo. Le più significative sono: la campagna nazionale di prevenzione cardiovascolare “Ci sta a cuore il tuo Cuore”, promossa dalla nostra rete di farmacie Apoteca natura e la passeggiata della salute, per quanto riguarda il cambiamento degli sili di vita, che ci sensibilizza e ci fa riflettere sull’importanza del movimento, sulla cura dell’ambiente e sul coltivare buone relazioni che ci rendono felici.

L’arte che fa bene alla salute ed al servizio della salute                                                          Lo scorso anno grazie alla collaborazione con Giovanni Artale, ospitando la sua mostra fotografica “Frammenti in bianco e nero” abbiamo voluto sperimentare il percorso dell’arte al servizio della salute e quest’anno con la mostra “Girovagando” dal 21 dicembre al 10 gennaio intendiamo ripetere l’iniziativa che è stata molto partecipata e gradita.

Da dove siamo partiti?
Siamo partiti dall’idea che l’arte fa bene alla salute. Secondo gli studi ogni forma d’arte, dalla musica alla pittura, sviluppa aree celebrali diverse, sia in chi le pratica sia in chi ne fruisce. Vedere mostre, partecipare a concerti e spettacoli teatrali può avere effetti benefici.

Il report dell’Ufficio regionale Europeo dell’Organizzazione mondiale della sanità Quest’anno l’Ufficio Regionale OMS per l’Europa ha pubblicato un rapporto dal titolo: Quali sono le prove sul ruolo delle arti nel migliorare la salute e il benessere?
Il rapporto analizza le prove su oltre 900 pubblicazioni globali – la revisione più completa delle prove su arte e salute fino ad oggi. La conclusione del rapporto è che impegnarsi in attività artistiche può essere benefico sia per la salute mentale che fisica.

Riportiamo in merito le affermazioni della dottoressa Piroska Östlin, direttore regionale per l’Europa dell’OMS.

“Portare l’arte nella vita delle persone attraverso attività come la danza, il canto e andare a musei e concerti offre una dimensione aggiuntiva a come possiamo migliorare la salute fisica e mentale”

“Gli esempi citati in questo rivoluzionario rapporto dell’OMS mostrano i modi attraverso cui le arti possono affrontare le sfide sanitarie complesse come diabete, obesità e malattie mentali. Si considerano la salute e il benessere in un più ampio contesto sociale e comunitario e si offrono soluzioni che la pratica medica comune non è stata finora in grado di affrontare efficacemente ” rapporto-oms-arte-salute

articolo a cura di Giuseppe Patti per Farmacia Molara

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...